Le fragranza Prada

La Maison Prada è stata fondata a Milano nel 1913 da Mario Prada, nonno di Miuccia Prada.
Situato nella prestigiosa Galleria Vittorio Emanuele II, simbolo di Milano, Prada era un negozio esclusivo che vendeva articoli e accessori da viaggio realizzati con materiali preziosi e divenne immediatamente una delle mete preferite dell’alta borghesia europea.
Nel 1919 Prada fu nominato fornitore ufficiale della Casa Reale Italiana.
La crescita dinamica di questa impresa familiare verso una potenza mondiale, iniziò alla fine degli anni ’70, quando Miuccia Prada si associò a Patrizio Bertelli. L’unione di questi due talenti segnò una nuova era per l’azienda: Patrizio Bertelli offriva la lungimirante leadership imprenditoriale, Miuccia Prada la Direzione Creativa.
Oggi Prada è molto più di una semplice marca. La straordinaria visione di Miuccia Prada e Patrizio Bertelli va oltre la moda e gli accessori, arrivando sino alla pubblicità, alla fotografia, all’interior design, all’architettura, alle commissioni e mostre d’arte, all’editoria e molto altro.
E’ interessante raccontare come il logo Prada richiami il luogo e l’anno di nascita della Maison, nel 1913 a Milano. Nel 1919, quando Prada venne nominata fornitore ufficiale della Casa Reale Italiana aggiunge lo stemma di Casa Savoia che è realizzato con un materiale dorato tra i più raffinati.
Il logo è inserito in tutti gli articoli di pelletteria Prada e incarna un intero secolo di creazioni.
Prada è stato il primo marchio a introdurre la pelle cosiddetta “Saffiano”, questo prezioso vitello reso inconfondibile per la sua particolare trama grazia alla sua raffinata e preziosa finitura è uno dei materiali qualitativi e rappresentativi della pelletteria Prada.
Quando Mario Prada aprì la sua prima boutique nella prestigiosa Galleria Vittorio Emanuele II, rivestì il pavimento di marmo a scacchi bianchi e neri. Da allora, è diventato un simbolo della Maison presente nelle Boutique Prada di tutto il mondo.
I codici e le specificità rappresentativi della marca, costituiscono la base di queste due nove creazioni: L’Homme Prada e La Femme Prada.
Partiamo dalla fragranza maschile: è una fragranza moderna, ambrata confezionata appunto con il dna Prada. E’ una fragranza di coppie, di doppie e di accostamenti e di strati. E’ costruita attorno all’associazione di due ingredienti rappresentativi della Maison, L’Iris e l’Ambra, per la prima volta riuniti in una fragranza maschile Prada. Sono sovrapposti ai classici ingredienti della profumeria maschile, reintepretati in chiave moderna: Neroli, Geranio e Patchouli, un’alleanza molto sensuale e leggera.
La Femme Prada è un fiorito straordinario modellato secondo lo stile Prada. Realizzare un fiorito straordinario per Prada significa resistere agli stereotipi femminili e guardare oltre le tendenze del profumo. Così, lontano dalle fragranze fiorite tradizionali, La Femme Prada rende omaggio a un fiore inaspettato: il Frangipani.
Come un lembo di stoffa orlato di Frangipani dorati, La Femme Prada emana toni speziati di Ylang Ylang addolciti da Cera D’Api e Vaniglia. Arricchita da un’ammaliante assoluto di Tuberose e Vetiver, sorprendentemente femminile, che dona alla fragranza un carattere inimitabile.
Una fragranza fiorita, solare, molto sensuale che evoca una carnalità innocente associata a questo fiore lontano. Un inaspettato fiore di Frangipane.
I preziosi flaconi sono rivestiti in pelle Saffiano, abbiamo già descritto di cosa si tratta e decorati con il logo Prada Milano per la prima volta utilizzato nelle fragranze. Il codice cromatico è un omaggio all’iconico pavimento a scacchi della Boutique.
Lei potrebbe essere lui, lui potrebbe essere lei. Lei è una donna assoluta, lui un uomo assoluto. Non esiste una definizione evidente del rapporto tra loro, potrebbero essere amanti, amici, anche due sconosciuti, entrambi hanno molteplici identità.

Promo Dicembre 2018
dicembre 2, 2018
Open Day RobyNails
novembre 26, 2018
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!